Breve resoconto al Congresso REFRACTIVE.ONLINE & SICSSO 2013

Grazie al filo diretto che abbiamo coltivato negli anni con il Dott. Vinciguerra e il suo staff, anche quest'anno ci è stata riservata l'opportunità di partecipare al congresso REFRACTIVE.ONLINE & SICSSO 2013 tenutosi a Siena.

Gli interventi hanno visto relatori massimi esperti sul cheratocono sia italiani che non, per citarne alcuni il Dott. Vinciguerra, il Dott. Rosetta, il Dott. Sarnicola, il Dott. Hafezi (Svizzera), il Dott. Aliò (Spagna), la Dott.ssa Roberts (USA), il Dott. Tan (Singapore) e molti altri.

In particolare durante la giornata di Venerdì 28 Giugno si sono trattati argomenti relativi al cheratocono; anche quest'anno i principali temi di discussione sono stati il cross-linking e la DALK (tecnica di trapianto lamellare).

In particolare per quanto riguarda il trattamento di cross-linking c'è stata molta attenzione ai primi risultati relativi alla procedura con iontoforesi.

In sintesi la procedura con iontoforesi nasce per cercare un modo che eviti la rimozione dell'epitelio ma che garantisca allo stesso tempo una buona efficacia del trattamento.

I primi risultati sono positivi e, seppur il trattamento di cross-linking con rimozione dell'epitelio risulti essere ancora la procedura più efficace, quello con iontoforesi ha dimostrato un'efficacia maggiore di quello senza rimozione dell'epitelio, collocando quindi la procedura con iontoforesi ad un livello intermedio di efficacia.

Ci sono diversi studi aperti sul cross-linking, sia relativi sull'utilizzo di nuove sostanze più efficaci, sia relativi all'ottimizzazione dei tempi di esecuzione del trattamento.

Relativamente alla DALK (tecnica di trapianto lamellare) ci sono stati molti interventi a favore che ne dimostravano i pregi rispetto alla tecnica più tradizionale di trapianto perforante.

È ipotizzabile che in futuro la tecnica di trapianto lamellare diventi la tecnica di trapianto maggiormente utilizzata mantenendo la tecnica di trapianto perforante solo per i casi più gravi in cui non sia possibile eseguire una DALK.

Anche su questo aspetto ci sono diversi studi aperti per valutare e confrontare i pro e contro delle diverse tecniche di trapianto.

Per concludere è stato riportato dal gruppo di discussione una sensazione di diminuzione del numero di trapianti a favore di un sempre maggiore numero di casi trattati con cross-linking che si dimostrano stabili anche a distanza di diversi anni dal trattamento; ad oggi non esistono ancora pubblicazioni ufficiali in merito, certamente sarà un argomento da approfondire coinvolgendo per esempio le banche delle cornee.

Cogliamo l'occasione per ringraziare il Dott. Paolo Vinciguerra e il suo staff per il gentile invito.